Wurlitzer!

Inizio questa serie di post relativi a quelli che ritengo momenti significativi nella storia delle tastiere, che riguardano musicisti, strumenti, dischi, concerti ecc ecc.
Venite con me nel 1980, quando ascolto per la prima volta uno strumento che subito mi affascina, sia per il suo timbro così unico che per lo stile esecutivo: si tratta di un Wurlitzer, e a suonarlo è Roger Hodgson dei Supertramp.

Il disco è Breakfast in America, uscito nel 1979, e il brano è Goodbye Stranger.

Tra i tanti documenti disponibili ho scelto un live del 1983. Ho sempre cercato una trascrizione precisa della parte di tastiera e non l'ho mai trovata... in questo video vi sono momenti in cui si vedono le mani di Hodgson che confermano la mia trascrizione.

Riuscire oggi a mettere le mani su un Wurlitzer originale è molto difficile, per fortuna sono disponibili ottime simulazioni digitali come ad esempio il Lounge Lizard EP-4 Electric piano della Applied Acoustic Sistems, che ho utilizzato per registrare questo audio di esempio:

Suoniamo!

Il riff principale si sviluppa su un pedale di Ab, tecnica compositiva spesso usata da Hodgson, il disegno è semplice, ma l'uso degli accenti lo rende molto efficace
  • Hai ascoltato l'esempio? E' l'esecuzione della partitura che segue
  • Sai suonarlo anche tu con i giusti accenti?  Ecco lo spartito dell'esempio registrato, buona lettura!
Per finire, tra i musicisti che hanno utilizzato il Wurlitzer voglio ricordare anche Ray Charles e Joe Zawinul.
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
ELENCO CONTRIBUTI
Bandi e progetti
Accesso all'area riservata